Nel nostro archivio sono presenti 1021 video

Video

Loading Video

“Portare una macchina da caffè espresso nello spazio è sicuramente una sfida. Il caffè uscirà in appositi “sacchettini” per ovviare ai problemi della microgravità. Diciamo che è un esperimento di idrodinamica”. Così David Avino, ad di Argotec
“La macchinetta però può essere usata anche per altri cibi. Infatti, grazie a questa tecnologia, tutto il cibo liofilizzato portato sullo spazio potrà essere reidratato consentendo agli astronauti di poter utilizzare la macchina anche per mangiare”

“Portare una macchina da caffè espresso nello spazio è sicuramente una sfida. Il caffè uscirà in appositi “sacchettini” per ovviare ai problemi della microgravità. Diciamo che è un esperimento di idrodinamica”. Così David Avino, ad di Argotec
“La macchinetta però può essere usata anche per altri cibi. Infatti, grazie a questa tecnologia, tutto il cibo liofilizzato portato sullo spazio potrà essere reidratato consentendo agli astronauti di poter utilizzare la macchina anche per mangiare”

Un mix fatto di prodotti genuini e meglio se a km 0, gentilezza e competenza in sala e saper riproporre piatti di un tempo in chiave moderna. Questi gli ingredienti giusti per un ristorante di successo suggeriti dagli chef premiati dal Gambero Rosso
Dalla presentazione della Guida “Ristoranti d’Italia 2015” ai microfoni di Winenews, gli chef premiati Piergiorgio Parini, Pasquale Torrente, Claudio Gargioli, Mauro Uliassi, Roberto Brovedani, Maurizio Rossi, Oliver Piras e Luca Casablanca

Mangiare e bere? Non basta più, come raccontano a WineNews, dal Seminario del Master Comunicazione e Media Università Tor Vergata, Simonetta Pattugli (Marketing e Comunicazione), Alida Cappellini (architetto), Marco Lombardi (critico cinematografico)
Stefania Barzini (scrittrice), Barbara Guerra (Le strade della Mozzarella), Raffaella canta galli (Campagna Amica), Paola Vinciguerra (psicoterapeuta), Beniamino Quintieri (docente Economia Internazionale), Giuseppe Basso (ad Cinecittà Studios)

“La degustazione geosensoriale era una pratica dei gourmet di un tempo. Esercitata dal XII secolo fino alla rivoluzione francese, si basava sulla corrispondenza di un vino con il suo territorio d’origine”. Così Jacky Rigaux (Università di Borgogna).
“È una degustazione che si basa più sulla bocca che sul naso ed è per questo che va rivalutata. Quello che contava per questi assaggiatori, non era cosa veniva messo nel vino, ma come questo riusciva a esprimere il luogo e il terreno di provenienza”

Tutti i video 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Audio

On Wine

Puntata del 22-11-2014
La cultura del buon bere e mangiare, capace di affascinare le persone più diverse ovunque si trovino, passa dal Web: ecco “On Wine”, la trasmissione radio targata WineNews, uno dei siti più cliccati dagli amanti del buon bere, in onda ogni Sabato e Domenica con notizie, talk, curiosità e lifestyle sul mondo del cibo e del vino.

Podcast Scarica MP3 Archivio Vai alla pagina (www.rai.it)

Letto per voi